tettoie per ripari auto

Coperture per automobili: quali materiali scegliere?

Alcune precipitazioni arrivano quando meno te l’aspetti: alcune non ci preoccupano minimamente ma altre potrebbero creare dei danni indesiderati.

Il modo migliore per evitare danni e ripercussioni economiche alla propria auto è quello di possedere un garage. Non tutti però ne possiedono uno: la soluzione sono quindi le tettoie e coperture per automobili.

Quando si decidere di acquistare un carport bisogna valutare qual è il materiale più adatto alle personali esigenze e quale modello possiede il design adatto al contesto nel quale si desidera installare.

Nei prossimi paragrafi capiamo quali sono i materiali da scegliere per realizzare delle tettoie auto per mettere in sicurezza i propri veicoli.

I materiali delle coperture per automobili in commercio

Tra le coperture per automobili in commercio troviamo soluzioni in legno, in alluminio, in ferro.
Tutte queste sono adatte a proteggere l’automobile da possibili piogge, grandine, neve o dalla calura estiva. Queste possiedono però delle caratteristiche distintive.

Le tettoie per auto in legno, ad esempio, riescono ad adattarsi al meglio agli spazi outdoor di un’abitazione o di un’azienda. Spesso vengono realizzate con travi di abete, faggio o pioppo.

Nonostante l’utilizzo di materiali il più naturali possibili, spesso questa tipologia di copertura viene trattata con vernici per resistere nel tempo alla formazioni di muffe.

Le tettoie per auto in ferro come quelle Metexa sono invece più solide e resistenti alle intemperie. Questa caratteristica viene utilizzata per creare diversi ripari in contesti aziendali o commerciali: sono le soluzioni più adottate da concessionarie, parcheggi di supermercati, piazzali e strutture ricettive.

Infine possiamo trovare in commercio delle tettoie auto in alluminio. Queste ultime sono delle coperture più leggere e dal design più accattivante. Il loro colore argentato le rende più armoniose e adattabile a diversi contesti, anche quelli più moderni.

Soluzioni in pvc e manutenzione delle tettoie

Spesso si valutano anche alcune soluzioni che combinano diversi materiali tra loro. E’ il caso del pvc che si adatta benissimo alle soluzioni metalliche definite sopra.

Il telo di copertura in pvc viene usato per ripari ombreggianti versatili come le tettoie per auto retrattili che possono essere dotate di tetto avvolgibile quando si vuole ritrarre.

Quando si parla di manutenzione bisogna rivalutare tutti i materiali descritti in precedenza.
Il legno, essendo un materiale naturale, necessita di una costante manutenzione se si desidera protrarre la copertura delle auto per parecchio tempo.

Anche per le tettoie in ferro la manutenzione non può mancare: uno dei metodi più utilizzati è quello di applicare un processo di zincatura a caldo che permette di evitare la formazione di ruggine.

Quando invece si decide di includere una copertura in pvc, quest’ultima non richiede grandi interventi di manutenzione.

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Potrebbe interessarti

Torna su