inquinamento acustico anziani

Inquinamento acustico negli anziani

L’esposizione prolungata a rumori intensi e ripetitivi è uno dei principali problemi di salute ambientale, soprattutto negli ambienti urbani e nelle grandi città come Roma. Le città sono diventate il luogo ideale per il proliferare dell’inquinamento acustico e gli anziani sono particolarmente vulnerabili ai disturbi che ne derivano. Ecco perché ad esempio nella scelta di una casa di riposo a Roma per la persona anziana che amiamo, occorre valutare la tranquillità del quartiere e la vicinanza alle strade trafficate.

Cos’è l’inquinamento acustico?

L’inquinamento acustico è un concetto che racchiude tutti quei suoni che, per le loro caratteristiche di forma e intensità, possono essere considerati rumore. Se cerchiamo esempi di inquinamento acustico, la prima caratteristica comune che troviamo è che tutti, in misura maggiore o minore, sono fastidiosi.

E cos’è il rumore? Secondo l’ OMS , è qualsiasi suono che supera i 65 dB durante il giorno o i 55 dB durante la notte. Nelle città gli esempi di inquinamento acustico causato da suoni che superano questi limiti sono abbondanti e così comuni che è normale finire per conviverci inconsciamente.

Cause dell’inquinamento acustico

Circolazione urbana di veicoli (soprattutto motori diesel o benzina)

  • Lavori su strade pubbliche o strutture private
  • Traffico aereo e autostradale
  • Attività ricreative e ristoranti (bar, pub, discoteche, palestre…)

Conseguenze della perdita dell’udito nelle persone anziane

Le persone anziane, soprattutto quelle che vivono in città, sono maggiormente a rischio di subire le conseguenze della perdita dell’udito causata dall’inquinamento acustico.

La perdita dell’udito è conosciuta come la perdita totale o parziale dell’udito, in una o entrambe le orecchie e indipendentemente dalla causa o dall’origine di detta patologia. Oltre alla perdita dell’udito, gli effetti dell’inquinamento acustico possono portare ad altri problemi:

Disturbi psicologici: ansia, depressione, stress, stanchezza.

Disturbi dell’attenzione e della memoria: perdita di concentrazione e scarso rendimento.

Disturbi del comportamento: irritabilità, stato alterato, aggressività.

Disturbi del riposo: insonnia e altre patologie associate a problemi di addormentamento.

Disturbi psicopatologici: mal di testa, aumento della pressione sanguigna, problemi gastrici.

Gradi di perdita dell’udito

A seconda del tipo di rumore e dei livelli di esposizione ad esso, i gradi di perdita dell’udito sono variabili:

Perdita dell’udito lieve: i sussurri non sono ben ascoltati.

Perdita dell’udito moderata: difficoltà a capire cosa sta dicendo un’altra persona a un volume di conversazione normale.

Grave perdita dell’udito: vengono percepiti solo i suoni più forti.

Perdita dell’udito grave: la perdita dell’udito è profonda. Praticamente nessun suono viene percepito tranne quelli estremamente forti.

Oltre ai gradi di perdita dell’udito, si può fare una distinzione nella perdita dell’udito in base all’orecchio colpito (unilaterale o bilaterale), all’evoluzione nel tempo (improvvisa o graduale) o al tempo di insorgenza (congenito o ritardato/acquisito), tra le altre variabili.

Soluzioni per evitare l’inquinamento acustico

Vivere con il rumore non è la soluzione. Tenendo conto delle ripercussioni dell’inquinamento acustico e della perdita dell’udito negli anziani, occorre cercare soluzioni efficaci per contrastarlo.

Alcune pratiche di igiene acustica che saranno utili nella cura e nell’attenzione degli anziani sono:

  • Evitare l’esposizione continua a rumori intensi, dentro e fuori casa.
  • Controlla il volume dei dispositivi: cellulare, televisione, radio…
  • Limitare l’uso delle cuffie e, in ogni caso, non utilizzare quelle che si infilano nell’orecchio.
  • Garantire una buona igiene del sonno in ambienti idonei, ben isolati dai rumori della strada.
  • Vai alle revisioni periodiche dello specialista per identificare eventuali modifiche ed essere in grado di agire in tempo.

Hai delle persone anziane a tuo carico? Ricorda che l’inquinamento acustico è un rischio invisibile che può portare a gravi problemi di salute negli anziani. Proteggi te stesso e i tuoi cari da questi rischi prestando maggiore attenzione ai rumori che ti circondano regolarmente. Villa Santa Rita è una casa di riposo con 2 sedi a poca distanza da Roma, a Mentana e Fonte Nuova. Questi quartieri decisamente più tranquilli del centro della Capitale consentiranno alla persona anziana che ami di soggiornare in una struttura silenziosa e accogliente.

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Articoli Correlati

Torna su