scopri le differenze tra forfora e pidocchi

È forfora oppure sono pidocchi?

Una delle cose più difficili quando si sospetta di soffrire direttamente, oppure che ne soffra un bambino in casa, di pediculosi, il nome scientifico dell’infestazione di pidocchi, è capire la differenza tra lendini (uova dei pidocchi) e forfora. Tuttavia, non è così difficile una volta che si conoscono alcuni semplici trucchi.

Quando si effettua questo tipo di controllo preventivo poiché il parassita è vivo e muovendosi si nasconde abilmente tra i capelli, probabilmente non se ne vedrà uno fino a quando l’infestazione non si trovi già in uno stato avanzato

Le uova dei pidocchi, a un occhio inesperto, potrebbero assomigliare alla forfora ma capire la differenza è facile. La forfora è un fiocco che proviene dal cuoio capelluto e può essere facilmente rimosso dai capelli. Le uova dei pidocchi invece sono attaccate saldamente alla ciocca di capelli.

Bisogna guardare da vicino perché si mimetizzano abbastanza bene e quando si prova a spostare le uova dei pidocchi dai capelli, queste non si muovono poiché sono letteralmente incollate.

Che aspetto hanno i pidocchi e la forfora?

I pidocchi e le loro uova non potrebbero essere più diversi nell’aspetto dalla forfora, soprattutto una volta che sai cosa stai cercando. Un’infestazione da pidocchi è costituita dagli insetti e dalle loro uova. Gli insetti non sono facili da individuare perché si nascondono dalla luce e dal movimento dei capelli. I pidocchi sono piccole creature senza ali a 6 zampe e dalle dimensioni di un seme di sesamo. Appaiono grigiastri, brunastri o addirittura rossastri a seconda da quanto tempo prima hanno consumato il loro ultimo pasto a base di sangue umano.

Le uova dei pidocchi (le lendini) si fondono con le ciocche di capelli. Sono di dimensioni uniformi, curve su un’estremità con una minuscola antenna sull’altra estremità. Di solito si trovano entro pochi millimetri dal cuoio capelluto e, se sono ancora vitali, possono apparire bianche, chiare o marroni. Rimosse dai capelli e posti su uno sfondo bianco appariranno di colore marrone.

In poche parole, la forfora è bianca, piatta, squamosa e facilmente rimovibile dai capelli. Di solito i fiocchi di forfora sono più grandi delle uova dei pidocchi. A differenza delle uova dei pidocchi, se metti i fiocchi di forfora su uno sfondo bianco si farà fatica a distinguerli per via del colore bianco uniforme

Per distinguere al meglio forfora e pidocchi è bene sapere i diversi sintomi che questi due problemi portano con loro per determinare quale dei due sia.

I sintomi dei pidocchi

Uno dei sintomi più comuni della pediculosi è la sensazione di prurito continuo che si avverte a cui si aggiunge l’impressione di avere effettivamente qualcosa di vivo in testa tra i capelli.

La maggior parte delle persone ha avuto la forfora ad un certo punto della propria vita ma il prurito generato dai pidocchi può essere abbastanza diverso. Questo potrebbe essere causato sia dalla sensazione che i pidocchi strisciano in giro o da una reazione alla saliva dei pidocchi mentre mordono il cuoio capelluto. La buona notizia è che il prurito scomparirà una volta che l’infestazione sarà curata adeguatamente con trattamenti o farmaci specifici per la pediculosi.

La forfora e i suoi sintomi

Spesso chi soffre di forfora ha anche una sensazione di prurito. Tuttavia, questo tipo di prurito sarà più persistente e a lungo termine. Può capitare infatti che alcune persone abbiano attacchi di forfora in determinate stagioni dell’anno, per un periodo particolarmente stressante o perché potrebbero esserne più inclini a soffrirne. In ogni caso, non è inconsueto che la forfora sia accompagnata dalla sensazione di prurito in testa ma il grattamento dei capelli e del cuoio capelluto viene accompagnato anche dalla caduta dei fiocchi di forfora.

Questo fastidioso e antiestetico problema è una dermatite seborroica che fa staccare la pelle del cuoio capelluto in piccole squame secche. I fiocchi di forfora sono di forma e dimensioni irregolari e cadono dai capelli abbastanza facilmente. Inoltre, con la forfora, non ci sarà nulla di vivo sulla testa.

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Articoli Correlati

Torna su