Studio dentistico Reggio Emilia e Modena

Dentista a Modena

Studio dentistico associato a Modena

I dentisti associati Federzoni-Granata, presso la loro clinica dentistica di Modena, hanno dimostrato come un ciclo di pulizie dentali e una corretta igiene orale, siano sufficiente a guarire la maggior parte dei casi di piorrea, parodontite e problemi alle gengive. Senza la necessità di ricorrere a costose capsule dentali, protesi e impianti dentali.

Solo nei casi più gravi e non curati in tempo, si deve ricorrere a protesi poco invasive come le protesi adesive di tipo Maryland, corone singole in ceramica integrale o impianti dentali a carico immediato tramite l’implantologia computer guidata, branca dell’odontoiatria digitale.

Per ricostruire parte di un dente danneggiato, si può usa la tecnica di ricostruzioni diretta in composito, che ha sostituito la tecnica dell’amalgama metallica, perché meno efficace dal punto di vista tecnico che estetico, oltre al pericolo di rilascio di mercurio nell’organismo.

Il ponte adesivo di tipo Maryland si utilizza come ponte definitivo in casi in cui le condizioni anatomiche sconsigliano l’utilizzo di impianti. I denti hanno una preparazione minima, limitata allo smalto. Si può usare anche  per unire denti con un supporto ridotto che li rende mobili, per dare maggiore stabilità.

Le corona singole in ceramica integrale prive di metallo, sono solitamente realizzate in zirconio, e utilizzate per ricostruire denti distrutti da carie o traumi. Nei casi più semplici si fa uso delle faccette dentali in ceramica, lamine sottilissime (inferiore al millimetro) che vengono incollate all’esterno dei denti, per cambiarne forma e colore. Le faccette dentali vengono usate per migliorare anatomia e funzione della masticazione, o quando si vogliono correggere il colore dei denti, non altrimenti migliorabile con gli sbiancamenti, oppure quando vogliamo chiudere spazi eccessivi tra i denti.

L’implantologia computer guidata, si realizza tramite un software su cui si progetta l’operazione chirurgica, da cui viene ricavata una mascherina che serve a guidare l’operazione. Gli impianti vengono inseriti senza tagli, senza suture e senza sanguinamento, con il carico immediato dei denti in giornata. Questa tecnica necessita di una buona conoscenza dei mezzi informatici e chirurgici del dentista. Per il paziente  ha il notevole vantaggio della riduzione dei tempi necessari all’operazione, al recupero e del dolore.

Contatta con fiducia il nostro lo Studio dentistico Modena

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Articoli Correlati

Torna su