costo notaio

Quanto costa il notaio per le pratiche di acquisto prima casa

Ti stai apprestando ad acquistare casa? La tua prima casa? Saprai sicuramente che per sottoscrivere l’atto di vendita è necessaria una figura professionale specifica, quella del notaio, il cui costo contribuisce ad aumentare gli oneri che gravano sull’operazione di compravendita. Si tratta di una spesa sostanziosa, che cambia in base a diversi fattori. Il costo del notaio è, ad eccezione di accordi privati tra le parti, a carico dell’acquirente. Ecco un elenco di tutte le spese notarili da affrontare per l’acquisto di una casa.

Iscrizione di ipoteca

Se accendi un mutuo per acquistare casa, ci sarà bisogno dell’iscrizione dell’ipoteca presso i pubblici registri; è un’operazione che richiede un costo fisso, compreso nell’onorario del notaio. Questa voce varia a seconda del tipo di ipoteca ed è utile anche per una valutazione di una precedente ipoteca gravante sull’immobile (nessuno vuole comprare una casa su cui penda già un mutuo insoluto). Questo ci porta alla valutazione di una ulteriore spesa.

Relazione notarile preliminare

È un procedimento di visura ipotecaria che il notaio metto in atto con la funzione di controllare l’eventuale presenza di ipoteche, pignoramenti e in genere i gravami dell’immobile, e di verificare la validità del titolo di acquisto dell’immobile (per tutti i proprietari nell’arco di vita dell’immobile).

Quest’ultimo documento è molto importante perché viene richiesto dalla banca erogante il mutuo.

Rogito, l’atto notarile che trasferisce la proprietà dell’immobile

Con il rogito viene trasferita la proprietà dell’immobile dal venditore all’acquirente e, in caso di acquisto con mutuo, si procede a formalizzare il contratto di finanziamento; il notaio, garante dell’operazione, applica dei costi in base alle proprie tariffe (mentre per le altre spese ci sono dei costi fissi e stabiliti), comunque sempre limitate dal tabellario approvato dal notariato.

L’onorario del professionista varia a seconda di diversi fattori, tra cui la città, la posizione, l’importanza dello studio, ecc. In media, per l’acquisto della prima casa, la spesa può andare da un minimo di circa 1.500 euro ad un massimo di circa 3.500 euro.

Una cosa importante da valutare, quando si richiede un preventivo al notaio, è l’inclusione o meno dell’Iva (pari al 22%) nel costo finale.

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Potrebbe interessarti