aggiustare caldaia in blocco

Come aggiustare la caldaia quando va in blocco

Stavi per farti una bella doccia, ma all’improvviso non ti parte l’acqua calda? Oppure ti accorgi che il riscaldamento autonomo di casa tua non sta funzionando? Niente panico! E’ molto probabile che il problema sia il blocco della caldaia. Leggi questo articolo per scoprire come fare quando la tua caldaia va in blocco! Prima di tutto, però, cerchiamo di capire quali potrebbero essere le cause di questo problema.

Perché la caldaia va in blocco?

La prima ragione potrebbe essere la valvola del gas difettosa: se si danneggia, o se si occlude a causa dello sporco, può infatti avvenire il blocco della caldaia. Un’altra possibile causa può essere l’accumulo di calcare o di micro detriti che si trovano nell’acqua, che causano la mancata fuoriuscita dell’acqua da un erogatore.

Oppure ancora, potrebbe trattarsi della pressione generale dell’acqua nell’impianto di caldaia: se la pressione è troppo bassa, sotto gli 1,5 bar, la caldaia potrebbe bloccarsi. Esistono però anche altre eventualità che potrebbero causare il blocco della caldaia! Ad esempio la chiusura di alcuni termosifoni, le pompe delle caldaie più vecchie, e i camini che non garantiscono il tiraggio dei gas di scarico.

Cosa fare quando la caldaia va in blocco?

Per questo tipo di evenienze, è importante sapere a chi affidarsi. Ci sono diversi servizi e professionisti certificati che offrono assistenza su caldaie (ne trovi uno presente a Roma sul sito www.assistenzacaldaieromaeprovincia.it).

Ormai quasi tutte le caldaie sono dotate di un display che che ci aiuta a capire in che stato si trovi la caldaia: se in blocco, compare una sigla sul display che è possibile interpretare grazie al libro di istruzioni. Per capire se possiamo mettere o meno mano alla nostra caldaia, le cose da controllare sono:

  • la pressione dell’acqua (che non deve scendere mai sotto 1,5 bar);
  • l’alimentazione del combustibile;
  • l’alimentazione elettrica;
  • la disponibilità dell’acqua.

L’alimentazione del gas è fondamentale. Prova a vedere se i fornelli si accendono; se questo non avviene, il problema potrebbe risiedere nella mancanza di gas, quindi la valvola che alimenta la caldaia potrebbe essere danneggiata o persino rotta. In questo caso è necessario chiamare un tecnico per risolvere il problema! Nel caso in cui la caldaia sia in blocco a causa dell’insufficiente tiraggio dei gas di scarico, bisogna necessariamente pulire il sistema di scarico dei fumi e pulire tutto lo sporco. Anche in questo caso potrebbe essere necessario chiamare un tecnico per gestire il problema.

Se invece il gas funziona e i fornelli si accendono, il problema potrebbe essere relativo al sistema elettrico: alcuni modelli di caldaia molto vecchi vanno a batteria, che potrebbe essersi esaurita. In questo caso puoi sistemare la tua caldaia autonomamente, cambiando la batteria. Se c’è presenza di troppa aria nei termosifoni la caldaia potrebbe andare in blocco. Per risolvere il problema basta eseguire un operazione di spurgo, ma stai attento: è probabile che ci sarà una fuoriuscita d’acqua.

La causa primaria del blocco della caldaia è, comunque, la pressione troppo bassa. In questo caso per ripristinarla devi agire sul rubinetto di regolazione: fai in modo di non far entrare più pressione sopra i 2 bar. oppure, nel caso ci fossero delle perdite d’acqua, agisci per ripararle. A questo punto devi semplicemente che la pressione dell’acqua della caldaia sia arrivata a livello regolare. Ora che hai compreso le possibili cause del blocco della caldaia e i modi per risolverlo, la caldaia per te non avrà più segreti!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Articoli Correlati

Torna su