bolletta luce

Bolletta luce: come si legge e cosa fare per risparmiare

Leggere correttamente la bolletta della luce ti permetterà di essere in grado di comprendere i tuoi consumi elettrici e capire se c’è qualche malfunzionamento nell’impianto elettrico, risolvibile con l’aiuto di un servizio come quello messo a disposizione da questa ditta di elettricisti a Bologna, oppure semplicemente di un’errore da parte del fornitore. Farlo è abbastanza semplice ed è sufficiente capire alcuni passaggi per non pagare più di quanto si dovrebbe. Vediamo insieme come fare.

Bolletta luce: da cosa è composta

La bolletta della luce è formata da numerose voci: vi è innanzitutto un numero di utenza o un numero cliente che sono appunto necessari per identificare colui il quale dovrà pagare la bolletta emessa. Al capo successivo vi è poi un codice POD ovvero il punto di prelievo dell’elettricità ed è necessario quindi per delineare con assoluta precisione il luogo esatto in cui energia elettrica è stata consumata dal cliente.

Vi è poi la dicitura tipologia di pagamento risultante, all’interno di questo determinato box troveremo o la dicitura bollettino, il numero del vostro contro corrente bancario o altre tipologie. Inoltre è presente la tipologia del cliente che va a identificare in maniera precisa quello che è un cliente presidente o un cliente non residente.

E’ presente poi la quantificazione della potenza impegnata e della potenza a disposizione del cliente stesso, ed è anche di solito presente quella che è la tensione della fornitura di energia elettrica, infine il totale da pagare, forse la nota più dolente.

Come ridurre al minimo il costo della bolletta della luce

Innanzitutto, bisogna tenere d’occhio quelle che sono le offerte e le tariffe più idonee ma ci sono, poi, anche delle piccole attività che si possono svolgere affinché si possa ottenere un vero e proprio risparmio sulla bolletta mensile. Controllare tutti quegli elettrodomestici che consumano una notevole quantità di energia, come per esempio un forno di grandi dimensioni, la lavatrice, i condizionatori, per andare incontro a queste situazioni può essere utile utilizzare lavaggi in modalità eco che consentono quindi di risparmiare.

Un altro accorgimento che inciderà sulla diminuzione della bolletta stessa è quello di verificare che il frigo non rimanga aperto troppo tempo e fare in modo che tutti gli elettrodomestici o gli apparecchi della casa abbiano una notevole manutenzione periodica. Il periodo di utilizzo è molto importante, poiché vi sono delle fasce orarie in cui vi è un minore consumo, è consigliato quindi far andare la lavatrice dopo cena.

E’ bene poi ricordarsi di spegnere la luce nelle varie stanze in cui non si è presenti, spegnere la televisione quando esse risulta inutile ho comunque nessuno la stava guardando oppure non lasciare continuamente attaccato il computer alla presa di ricarica. Un ulteriore accorgimento che potrai utilizzare riguarda la classe energetica dei vari elettrodomestici che andrai a da acquistare, in quanto più è alta e minore sarà il dispendio di energia, gli ultimi elettrodomestici che hanno un bassissimo utilizzo di energia elettrica sono classificati con la lettera A+++.

Sembra poi banale ricordarti che una buona percentuale della bolletta della luce è dovuta al consumo di lampadine e vari impianti di illuminazione, un modo corretto per fare in modo che questa spesa diminuisca è sostituire le vecchie lampadine con quelle più moderne a led che permettono una diminuzione di energia quindi del costo della bolletta e un lungo utilizzo della lampadina.

E’ bene anche essere a conoscenza del fatto che vi siano attualmente sul mercato numerosissime offerte che permettono di risparmiare sulla bolletta della luce, quindi sembra scontato ma un’ottima offerta e la scelta di un fornitore adeguato va di incidere in maniera consistente sulla bolletta che andrai a pagare, scegliendo l’offerta più conveniente sarai in grado di ridurre in maniera decisa l’odioso aumento della bolletta.

Leggi anche: Quali pericoli si insidiano in un quadro elettrico obsoleto.

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Articoli Correlati

Torna su