Promuovere sito web gratis: come fare?

Promuovere sito web gratis: come fare?

Hai appena messo online il tuo nuovo sito ma non sai come promuoverlo?

C’è voluto una vita, ma finalmente il tuo nuovo sito è online, è bellissimo. Tutto al posto giusto, tutto inserito nelle maniera corretta, stramega ottimizzato lato SEO. Ma comunque se provi a cercarti sul famoso motore di ricerca non trovi nulla.

Promuovere un sito web è diventato una vera e propria sfida, soprattutto se si cerca di puntare la strategia digitale sulla SEO, sperando un giorno di essere primo per quella query di ricerca che muove migliaia e migliaia volumi di traffico.

Nel 2019 tutto questo è diventato molto difficile, specialmente se sei una piccola media azienda che cerca di tirare avanti e competere con i colossi mondiali che hanno presidiato la stragrande maggioranza dei mercati. Come fare per promuovere il sito e fargli acquisire valore?

Tanto tempo fa c’era la linkbuilding, una strategia che ogni SEO Specialist (e non) adottava non curante dei vantaggi ma soprattutto degli svantaggi. Infatti, gli addetti ai lavori più attempati si ricorderanno sicuramente che, prima generare dei link che portassero valore era una passeggiata. Bastava andare in quelle belle directory che ti facevano spammare, spammare e spammare senza nessun ritegno, oppure i forum! Che belli che erano i forum, scrivevi di tutto senza pudore, si potevano mettere link con anchor text che oggi non sono nemmeno pensabili.

Già ma oggi come si può fare per ricevere link di valore?

Con il tempo si sono resi conto che se ne stava abusando. Infatti, un bel giorno big G ha detto basta. La maggior parte dei link provenienti da directory sono state classificate come spam o di pochissimo valore che nel 99% dei casi penalizzano un sito invece che agevolarlo, un bel momento tutti i link da commenti di blog o da topic di forum sono stati passati con il “no follow” quindi praticamente… Nulla

Vista l’enorme difficoltà, molti gestori di siti, autorevoli e non, si sono fatti furbi. Danno la possibilità di pubblicare il link, ma indovinate un pò?
Si fanno pagare e anche profumatamente. Capirete bene che se siete la Nike, Apple oppure Amazon non avete nessun problema nell’investire 10,15,20.000€ in linkbuilding, ma se siete il piccolo artigiano di Rio Marina all’isola d’Elba il discorso cambia.

Tutto questo pippone per dire cosa, che per fortuna ci sono siti come questo (e altri ancora) che danno la possibilità di pubblicare un articolo e inserire il link verso il proprio sito da promuovere senza chiedere una lira/euro a nessuno.

Quindi non mollate e cercate, cercate e cercate sul web che come diceva un vecchio saggio:
– Chi non ha soldi… abbia gambe…

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Potrebbe interessarti