120707797_332391557852917_1885924277795485513_n

La “linea di confine” di Domenico Pompilio

Dalla tradizione dei cantautori alla ricerca di sé

E’ uscito in anteprima digitale “Linea di confine”, l’album d’esordio del musicista Domenico Pompilio. Dodici tracce di chiaro stampo cantautorale, che fondono atmosfere poetiche a temi esistenziali.

L’uscita del disco avviene a pochi mesi di distanza dal lancio dei due singoli “Cassiopea” e “La Felicità”.

Ciascuna canzone dell’album è un tratteggio della linea che, nella sua interezza, rappresenta la demarcazione tra il passato e il presente. Oltrepassare la linea di confine vuol dire prendere coscienza di aver compiuto un passo in avanti, di aver superato un ostacolo a favore di un obiettivo.

Linea di confine segna dunque un passaggio netto, lasciando intendere di trovarsi soltanto all’inizio di una ricerca tesa al rinnovamento e alla crescita: è una direzione verso altre direzioni.

Ogni singolo brano è un racconto, una sorta di viaggio che attraversa il sogno, la realtà, l’amore, le domande e, a volte, le risposte.

I rimandi ai maestri del cantautorato sono il fil rouge del disco: si va da De Andrè a Leonard Cohen, attraverso Nick Cave fino a Claudio Lolli, Guccini e altri ancora. Le influenze musicali di questi artisti, che fanno parte della formazione musicale dell’autore, sono forti, ma al tempo stesso elaborate in maniera del tutto originale e personale.

Le sonorità spaziano dalla ballata al rock, passando per brani più intimi (solo piano e voce, solo chitarra e voce), fino ad arrivare a pezzi di stampo cantautorale tradizionale.

Il flauto traverso, strumento principe dell’autore, è presente in molti brani del disco e crea, in maniera delicata e quasi magica, sfumature poetiche e eteree alla struttura dei brani.

Linea di confine è un album interamente autoprodotto, che ha visto la partecipazione di Simone Alfonsi (chitarre), Giacomo Nardelli (basso), Danesh Chillura (batteria) e Gianpaolo Casella (tromba).

Il lavoro è stato inciso, mixato e masterizzato presso gli studi Ermes Records di Roma da Franco Pietropaoli.

Note biografiche del cantautore

Nato in Puglia e trapiantato da diversi anni a Roma, Domenico Pompilio scrive canzoni da oltre vent’anni. Si è esibito in diversi locali della capitale sia con i suoi progetti che in open mic e live contest. Durante la quarantena si è esibito in streaming in occasione dell’Antivirus Festival (organizzato dai Ladri di Fragole di Piacenza) e ha inciso, in home recording, la canzone Ad un metro di distanza, cui ha fatto seguito un videoclip altrettanto casalingo. Nell’aprile 2020 è entrato a far parte della rosa dei quaranta artisti presenti nella compilation del MEI Fatto in quarantena con il singolo Cassiopea. Ha composto le colonne sonore dei romanzi dell’autrice Roberta Capriglione: Con il vento a favore (2018) e Variazione (2020).

Tracklist

Luci nel cortile – Cassiopea – Il senso dell’impresa – Io ti accarezzerò – L’acquario – Linea di confine – Poche parole – Va bene così – Le vie dell’arte – La felicità – All’angolo di quella strada – Con il vento a favore ((bonus track)

 

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Articoli Correlati

Torna su